Crea sito

Registrare la voce

consigli per registrare la voce in home studio recording

Registrare la voce in home studio recording

Registrare la voce in home studio recordingGrazie allo sviluppo della tecnologia digitale, oggi, allestire un home studio recording, è molto meno costoso di qualche anno fa; di conseguenza sono molti coloro i quali si avvicinano alla produzione musicale autonomamente.
Tuttavia, il fatto di poter allestire un proprio studio a costi irrisori, non è sufficente a poter affermare di produrre musica con standard qualitativi accettabili.

E’ necessario, quindi, conoscere e saper utilizzare correttamente gli strumenti hardware e software di cui si dispone nel proprio home studio recording, necessari alla produzione musicale.
Ecco il motivo per cui nasce questo mini-blog: fornire alcuni utili consigli sull’utilizzo di tali strumenti, per ottenere, in questo caso specifico, riprese vocali ottimali.

Quando si parla di ripresa vocale, necessariamente si parla di:

Non ci resta che approfondire, nei post a seguire, tutti gli strumenti e le variabili in campo appena elencati, partendo proprio dai microfoni.

SkyRama, gestisci il tuo aeroporto online


Tra i giochi flash Bigpoint non potete assolutamente perdervi SkyRama. Browser game che simula quanto avviene e deve essere gestito in un aeroporto: terminal, passeggeri, piste di atterraggio. Innanzitutto si deve scegliere il Continente e, poi, il Paese dove posizionare il proprio aeroporto.

Una volta selezionato il Paese, un simpatico controllore di volo guiderà il player su Skyrama durante le otto fasi del tutorial. Una delle prime cose da fare è cliccare sul radar per aprire il pannello di comando al fine di far atterrare il primo aereo, cliccandoci sopra.

Il radar sarà utile per avvisare circa ogni volo in arrivo, sia con una scritta sullo schermo sia con un puntino luminoso sul radar.

Dopo si passerà alla costruzione delle piazzole per la manutenzione degli aerei ed alla manutenzione stessa. C’è anche un negozio apposito per comprare gli aerei grazie agli aircon (in alto a sin con l’icona delle monete), soldi che si guadagnano con le missioni ed inviando/ricevendo aerei. Altro tipo di moneta è, invece, l’air cash (icona delle banconote) acquistabile con l’apposito tasto e ottenibile ad ogni passaggio di livello (due per ogni superamento di livello).

Passando col mouse su ogni aereo sarà possibile conoscerne le caratteristiche, i costi, i guadagni, il tempo del volo, la portata dei passeggeri e quanti aircoin occorrono per farlo volare.

Occorre valutare bene quale aereo far volare.

Cliccando sul radar è possibile aprire direttamente il piano dei voli. Si aprirà un pannello con tre icone:

l’aereo, l’aereo sul cuore e quello con il segno +. Il primo riguarda i voli in arrivo, che sono stati inviati e tornano all’hangar. Il secondo è relativo ai voli in arrivo inviati dagli amici. Il terzo apre l’hangar, dove è possibile selezionare un aereo ed inviarlo ad un amico.

Diverso è il Mucca Cash, un volo che viene inviato dal gioco rimpinguare le casse. Facendo la manutenzione di questo aereo, infatti, sarà possibile ottenere ben 19 aircoin! Lette tutte le istruzioni di volo non resta che allacciarsi le cinture di sicurezza e partire!

Home Sheep Home, vita da pecora

Stanchi dei rossi Angry Birds? Non c’è da preoccuparsi! Ecco Home Sheep Home – Lost in London. Home Sheep Home è uno spassosissimo flash game di logica ispirato al famoso cartone animato “Shaun. Vita da Pecora”.
Le protagoniste di questo gioco sono tre pecore: Shirley, Shaun e Timmy.

Shirley è una pecora grande e, vista la mole, un pò lenta ma è anche molto forte. Può saltare molto in alto e spostare casse pesanti. Shaun è di taglia media ed è velocissima, oltre ad essere molto molto agile.
Timmy è la più piccola di tutte e tre e può passare attraverso spazi stretti con molta facilità.

Le loro peculiari caratteristiche torneranno utili al momento opportuno. Prima di giocare a Lost in London c’è la possibilità di provare le abilità e le caratteristiche delle simpatiche pecorelle attraverso un tutorial composto da diversi step.
I comandi sono molto semplici.

Le pecore vanno selezionate con i tasti 1,2,3, rispettivamente per Shirley, Shaun e Timmy. Le frecce direzionali (sinistra, destra) fanno muovere le pecore e la freccia in alto le fa saltare.
Le pecorelle possono essere controllate una per volta per superare gli ostacoli.

L’obbiettivo è quello di portare le pecore vicino all’ovile (segnale della freccia) per completare un livello. Altro che contare le pecore, questo gioco è talmente divertente che toglierà il sonno!

Grepolis, nuove funzioni social

La nuova versione di Grepolis 2.24 è stata implementata su tutti i server e, ora, prevede anche la possibilità di invitare gli amici tramite Fb, messaggi privati, timeline.

Il flash game è ambientato nell’antica Grecia, dove il giocatore deve costruire una potente metropoli, combattere per difendersi dagli attacchi dei nemici e conquistare altre città per espandere il proprio potere. Una vera chicca a metà strada tra strategia e giochi di avventura.

L’aiuto degli Dei è di fondamentale importanza: Atena, Era, Poseidone, Zeus o Ade, infatti, danno il proprio aiuto a prescindere dalle scelte e dalle varie tempistiche con cui il giocatore affronta il gioco. La sorte è molto variabile…

Inoltre, con gli altri giocatori è possibile creare alleanze, fare degli accordi o degli scambi commerciali e -perché no?! – anche dichiarare la guerra!

Ultimamente poi sono stati corretti e migliorati anche un sacco di aspetti e cosucce varie, tipo il layout di gioco, il sistema di battaglia, l’assegnazione del premio del signorotto dell’isola e le unità mitiche offerte dal mercante Fenicio.

Oltre a queste cose anche la visualizzazione dei report, della ricompensa giornaliera, del mercato, premio del 30°giorno sono nettamente meglio. Attualmente, i report pubblicati nel forum alleanza comprendono info sugli incantesimi utilizzati, la panoramica di reclutamento fornisce numerose funzioni di ordinamento e filtro e la colonizzazione persiste anche quando tutte le unità terrestri vengono rimandate a casa perché son state distrutte.

Sarà possibile pianificare al meglio gli attacchi e fulmini e terremoti non si sovrappongono più se applicati contemporaneamente. Migliorata anche la descrizione del tempio di Artemide mentre la costruzione di una meraviglia del mondo si interrompe quando un’altra alleanza la porta a termine. Oltre a queste novità, ci sono state altre modifiche ma è meglio provarle direttamente giocando per conoscerle nel concreto.

HTC Flayer – Un Tablet diverso da tutto il mercato, con un prezzo alto

Ho sempre visto i prodotti della HTC stessa come un qualche cosa più orientato su ottimi telefoni cellulari a prezzo abbastanza contenuto e caratteristiche abbastanza interessanti. Da sempre, si sono interessati alla musica e con le loro tecnologie Beat abbiamo la possibilità di ascoltare le nostre canzoni con un qualità molto ma molto superiore rispetto a tutti gli concorrenti attualmente presenti sul mercato dei telefoni cellulari.
Così quando ho visto un tablet della HTC sul mercato anche italiano, mi è venuta una grande voglia di andare a scoprire di che cosa si tratta, alla fine la HTC è una delle compagnie che personalmente mi piacciono e non poco.

Il nostro HTC Flyer si presenta con un colore piacevole, il bianco. Alla base abbiamo un sistema operativo ottimizzato per questo tipo di dispositivi, come il Honeycomb cioè versione di Android 3.0. Anche se la gente continua a dire che non è molto aggiornato come sistema operativo, io credo che allo stato attuale è uno dei migliori in circolazione come OC, in quanto solo qui abbiamo un supporto di formati molto larghi, per non parlare del fatto che le funzioni di un tablet sono ben diverse da quello di un cellulare. Con il Honeycomb l’uso dei tablet è diventato universale sia per per lavoro, lo usano in tanti quando si parla di forex e applicazioni molto tematiche vedi grafica ma si trovano bene studenti che devono solo stare su internet e sui social network.
De, resto in questo Flyer si parla di un schermo da 7 pollici, una vera e propria moda in questi giorni dopo prodotti a basso costo della stessa Amazon la gente ha un grande richiesta in un mercato dimenticato dalla Apple. Forse, l’assenza totale dei prodotti della Apple, mette così tanto coraggio anche alla HTC, che si sente più libera a lanciare un prodotto interessante ma non nuovo in assoluto.
Infatti a livello di hardware abbiamo un core singolo che gira a 1,5Ghz in tutto, con una GPU di tipo Adreno 220 ( qui sta molto meglio un 250, ma che ci vuoi fare?) con un gigabyte di RAM disponibile. La memoria interna di questo tablet è disponibile in due versioni di tablet, quella da 16gb e quella da 32gb, ovvimanete il prezzo cambia e non di poco.
Lo schermo ha una risoluzione di 1024×600 pixel, che per un 7 pollici non è per niente male. A livello di display è un buona matrice niente di veramente nuovissimo, ma comunque devo dire che è fatto bene come display. Con una risoluzione del genere guardare una pagina web è comodo e non devi fare molto scoll oppure zoommare la pagina troppe volte.
Il tablet a livello di connettività ha i sistema di GPS, il modulo di Wifi 802.11 e ovviamente il Bluetooth 3.0. Per quanto riguarda il modulo di tipo 3G, questo è disponibile solo nella versione da 32 gb che viene a costare molto di più.

 

Fra le altre cose segnalo una solita interfaccia di tipo Sense per tutti i prodotti della HTC, sarà presente anche in questo prodotto della HTC il che a me non dispiace.
Il tablet viene a costare sui 500 euro. Personalmente vedo questo prezzo troppo elevato, basta solo guardare le proposte di aziende come Asus per capire che il costo è troppo troppo alto per quello che è il mercato, almeno mondiale.

La htc ci ha provato, vediamo come si evolve questa situazione che comunque è interessante, il prodotto comunque è buono ma il prezzo per ora è troppo alto.

Samsung Galaxy Tab 7 – Interessante soluzione della Samsung più di un cellulare

Ditemi quello che volete, ma trovo comunque interessante questo tablet con una risoluzione piccola rispetto ad un fratello più grande come potrebbe essere quello di Samsung Galaxy Tab 10.1. Perché? Un tablet del genere rimane più snello da trasportare, include tutta la potenza di Android e un ottimo core.
Un android 3.0 di tipo Honeycomb non è così male come dice un sacco di gente, insomma rimane un sistema operativo stabile ed ottimizzato per quanto riguarda i tablet di questa categoria, cosa che un android 2.2 oppure il 2.3 non riuscivano a fare.
La prima cosa che ho notato in questo tablet è forse il prezzo troppo alto per un dispositivo del genere. E’ una questione di gusti del resto, ma in Italia viene a costare sui 500 euro per un 7 pollici. Con tutto rispetto per gli stessi soldi mi prendo un mese di affitto villa a capalbio e mi faccio una vacanza veramente niente male. Ma come ho detto prima, se il prezzo non è un vostro limite è un buon dispositivo. Perché?
Vediamo qualche dato più tecnico per quanto riguarda il tablet in sè.
Monta un core di tipo ARM Cortex A8 che gira in tutto e per tutto a 1Ghz di frequenza. Una GpU di tipo PowerVR 5GX540, non il solito Adreno che magari molti hanno sopra i cellulari. La RAM di mezzo gigabyte basta per un 3.0 di Android, e la memoria interna è di 16gb.
Le dimensioni dello schermo sono di 7 pollici, con una risoluzione di 1024×600 pixel. Risoluzione che rimane attuale ed è una delle migliori secondo me in quanto permette di visualizzare le pagine web senza fare lo zoom ogni volta oppure vedere un film anche il HD.
Monta il tablet pc ben due fotocamere, una principale posteriore per fare le foto anche decenti che ha 3.15mpx, una frontale secondaria da 1.3 megapixel per fare le chiamate via chatt o su skype.
A livello di connettività abbiamo il supporto di seguenti tecnologie come HSUPA, il ottimo come sempre Wifi e Bluetooth. Le dimensioni di questo tablet sono di 120,5×190,1x12mm per un peso di 380 grammi.

Non vedo comunque questo tablet come un concorrente diretto di Amazon, il prezzo delle due morde e non poco. E’ un buon prodotto targato della Samsung che fa concorrenza, anzi fa presenza anche dentro il mercato dei 7 pollici il che non è da meno. Il prezzo per ora è uno dei tanti problemi di questo tablet, per il resto non è assolutamente male come soluzione tascabile e un mezzo telefono.

Android 5 – rumors che diventano realtà

Bho, quelli di Google continuo a non capirli. Coem fanno a lanciare una nuova versione di un sistema operativo, mentre non hanno ancora finito di programmare quella “vecchia” si fa per dire poi. Il nuovo sistema operativo della Google per telefoni,Android 4 attualmente è disponibile in meno che 1% di tutti i cellulari mondiali che girano sempre su Android. Quindi una diffusione molto ma molto scarsa, in quanto molti dei produttori non hanno avuto la possibilità di usare da subito questo OC.
Quindi, tempo di ottimizzare questo programma sopra i cellulari, cosa che non è da poco in quanto ogni versione di android ha standart di risoluzione particolari e livelli di Core molto come dire, alti per questo per esempio la Samsung ha avuto parecchi problemi per poter aggiornare il proprio samsung galaxy S2 ( dovrebbe essere online nel 2012 a marzo).
Come blog amatoriali per questo sistema operativo seguo molto IceFox Gold, che tratta di molti argomenti ma ho trovato molte informazioni utili per tanti argomenti, cosa che non è da poco con i llivello di blog che troviamo ora come ora.
La Google da sempre ha trattato un pò così i propri sistemi operativi, senza dare il proprio peso per quello che riguarda il proprio sistema OC per mobili, mi basta ricordare un certo Android 2.1 che è stato lasciato dal supporto praticamente dopo 6 mesi dalla sua uscita, con mezzo mondo di telefoni che giravano ancora sopra.
Si, certo forse stanno arrivando sempre più vicini a quello che è uno standart di IOS, ma questo trattamento e comportamento continuo a non capire.

Dell Streak 7 – Tablet da 7 pollici sul mercato italiano recensione e pareri

Il mercato dei tablet da 7 pollici si fa sempre più interessante. Tutto è iniziato con il tablet veramente a basso prezzo della Amazon, un prodotto per molti rivoluzionario per quanto riguarda i 7pollici come dimensione.
Il nostro tablet forse non è tanto nuovo, infatti si tratta di un modello già conosciuto in passato del vecchio Streak 5. La prima cosa che ho notato in questo tablet è il peso molto grande come dispositivo solo a 7 pollici. Infatti 450 grammi vanno bene per un 10 pollici, ma per un 7 pollici mi chiedo che cosa ci hanno messo dentro per arrivare così a tanto.
Il display di questo tablet è fatto con una matrice di tipo TN. Non è perfetto come display in quanto i colori potevano essere ancora più luminosi di quello che abbiamo, pero’ comunque si diffende abbastanza bene. Gli angoli di visuale sono buoni dall’alto e dai lati, dal basso invece è difficile vedere qualche cosa anche con un angolo di visione molto largo.
La risoluzione di questo tablet è solo 800×480 pixel in tutto, a dire il vero è una risoluzione standart per un telefono cellulare di buone prestazioni e non di un tablet da 7 pollici. Delle due, è troppo piccolo come risoluzione e navigare in rete con dimensioni simili è veramente un impresa. Come copertura della matrice abbiamo un Corning Gorilla Glass, e da questo punto di vista non ci sono cose da segnlare, è molto ben fatto e robusto come materiale.
A livello di hardware ci sono tante info molto confuse, nessun ha ben capito che tipo di core monta questo tablet. Praticamente in Italia non ci sono abbastanza FAQ o fogli informativi, e se proviamo ad andare in USA leggo che usa un sistema operativo come OC Android 3.2 ( Honeycomb) ma in rete ci sono tanti feedback di gente che conferma il tablet potrebbe arrivare anche con una versione più vecchia di Android come la versione di 2.2 froyo. A livello di hardware vero e proprio abbiamo un Tegra 2, anche qui c’è un grande mistero di che cosa si tratta come core, perché dire solo Tegra non giustifica praticamente nulla. A livello di RAM abbiamo solo mezzo gigabyte disponibile, un acceleratore grafico ( penso un Adreno comunque) che fa lavorare questo tablet in modo buono anche con applicazioni magari più pesanti.
Fra le altre caratteristiche di questo tablet, segnalo un buon modulo di tipo Wifi, supporto di Bluetooh per ora una versione un pò vecchia come la 2.1 magari in futuro possono fare anche un update di questa. Il wifi è veloce, tanto che non ho trovato grandi problemi ad usare servizi di hosting di Dropbox sul tablet, quindi per questo  è molto versatile e comodo. Durante una visione del film, magari che potrebbe durare per ore ed ora, il corpo di questo tablet si riscalda e anche tanto, e questo è un peccato perché si fa fatica a tenerlo in mano. Non solo il calore, anzi forse questo è un problema minore. Anche a livello di batteria riesce a durare ben poco in quanto una ricarica completa basta solo per una visione del film in formato HD, e poi il tablet si spegne. Quindi dobbiamo ricaricare questo Streak 7 praticamente ogni giorno, una versione di Iphone 4 praticamente. AHah.
In conclusione anche se in questo articolo ho detto molte cose negative perquesto Streak 7 della Dell, non è poi così male. Il prezzo per ora in rete è sulla media di un dispositivo android da 7 pollici. Un po’ pesante e la poca autonomia, questo che mi sento di dire in questo articolo.

HTC Velocity – Primo LTE cellulare in Europa

La compagnia HTC insieme all operatore tedesco Vodafone   propongono un nuovo interessante cellulare, primo in tutta Europa con il supporto di tecnologia LTE. Parliamo di un  HTC Velocity,  e la novità funzionerà anche con le reti di nuova generazione .

Prima di finire questo articolo, volevo un attimo descrivere questo cellulare con alcune caratteristiche più  o meno importanti.  Come colore, si tratta sempre di questo bianco  che potete vedere anche in foto alla vostra sinistra. Con tanto di sistema della HTC stessa come Sense,  si mostra in modo interessante non trovate?  A dire la verità, ora che ci guardo per bene questo telefono  è già presentato al mondo ma con altri nomi e in parti ben diverse del nostro globo. Per esempio in Usa è stato chiamato come Vivid, in Australia come Velocity 4G, in Corea Raider ecc. Oltre alla caratteristica principale , cioè quella di un modulo come LTE abbiamo una risoluzione massima di 960×540 pixel con un display alla base di IPS da 4.5 pollici. La navigazione in rete è buona, anche quando il web hosting non è il massimo come quelli di facebook o twitter che sono sempre down. In rete e con le applicazioni si comporta in modo decente, anche grazie ad un core dual di tipo Qualcomm MSM8260 che gira in tutto per tutto a 1.5Mhz di frequenza. Ben un gigabyte di RAM e buoni 16gb di ROM. Supporto di moduli standart coem Bluetooth Wifi e aGPS. Due fotocamere una frontale e una posteriore.

Molto bello, molto interessante ma dubito che in Italia avrà tanta richiesta. Insomma, si fa fatica ad offrire un servizio di 3G decente, figuratevi se ora lo fanno anche in 4G.

Si spera molto, ma capite che non sarà per niente facile. La HTC invece  ci regala molti telefoni interessanti, mi piace sicuramente!

Nokia Lumia 800 Bianco – Un altra possibilità per questo WP mango

Nero, rosso, blu. Abbiamo visto questo cellulare penso un po’ tutti, ma non bianco. Questo colore almeno dentro la serie di Lumia manca un po’ a tutti, anche al modello più piccolo e meno costoso come Lumia 710.  Alla fine di febbraio come ha annunciato la Nokia, uscirà sul mercato anche italiano il nuovo Lumia 800 con un altro colore, quello bianco. Un look che in questo caso per i rappresentanti della Nokia è totalmente diverso, un tocco in più secondo le loro parole.

Un bianco particolare, perché trovare una tonalità simile non è per niente facile, poi se dobbiamo considerare che il case non deve essere trasparante del tutto, è veramente complicato.  Per molti si tratta di una scelta strategica della Nokia, in quanto ora i cellulari diversi, cioè quelli con il colore bianco avranno sicuramente un prezzo maggiore rispetto a quelli tradizionali. Anche se a livello di hardware non è cambiato niente, si tratta sempre di un cellulare alla base di Windows Phone 7.5 Mango. Speriamo che escono ben presto sul mercato italiano, possibilmente con contratti di operatori come Vodafone oppure la3, ma  il prezzo secondo me sarà abbastanza alto. Intanto dovrei risparmiare qualche centinaio di euro, smettere di giocare alle schedine e forex, e forse ci faccio un pensierino sopra.

Un peccato per quanto riguarda la batteria di questo cellulare, la nokia pensa solo come vendere sempre più prodotti e non come accontentare i propri clienti in questo settore. Una batteria che dura solo 5 ore in questo Lumia, insomma è un record ( negavito ovviamente) ma le patch o comunque aggiornamenti non ci sono. Sto pensando veramente che con una batteria come quella, nessuna patch serve più di tanto.

 

Sony con Tablet S e P – E quando arrivano in Italia?

La Sony a quanto pare non si muove tanto sul mercato tablet, continuando pero’ a produrre nuovi cellulari interessanti e tante fotocamere per vari gusti e utenza di tutto il mondo. Ma abbiamo anche dalla Sony qualche news importante sul mercato dei tablet, che forse è più vicino di quanto si possa pensare. Parliamo del tablet Sony E e poi anche il P. SI tratta di due tavole che montano un Android come un sistema operativo e molto interessanti per le proprie caratteristiche in tutto e per tutto. Il primo è un tablet con display particolare da 9.4 pollici, il secondo è un tablet a doppio schermo, molto particolare secondo me.

Il tablet S si presenta come un comune e normale tablet che possiamo vedere dai altri produttori come la HP, HTC, Apple e tante altre.  E’ molto ben curato questo S, in tanti particolari come il design ma anche la tenuta in una sola mano o in due. SI vede che la Sony voleva dedicare particolare attenzione a chi deve leggere ebook e giornali con questo tablet. A livello di Core, abbiamo uno standart ora mai come Tegra 2 con doppio core che sopra a questo 9.4 pollici fa girare tutto in un ottimo modo. A livello di multimedia, nessun tipo di problema per quanto riguarda visione di formati anche fullHD, foto pesanti oppure flash su pagine web, gira in un buon modo il tutto. Come HD invece abbiamo due versione che si differenziano da 16gb fino a 32gb di memoria interna. ALtre differenze che ci potrebbero essere, sono sicuramente i due moduli di Wifi e 3G che ci potrebbero essere o meno. Comunque il prezzo base parte dai 480 euro circa, se volete è possibile fare il finanziamento a rate con genertel o con compas come preferite.

Un design molto curato che mi piace, forse il prezzo è leggermente alto, ma per un tegra con un display di quelle caratteristiche non mi sembra poi così male. Non è possibile paragonare questo tipo di tablet con Ipad2 anche per quanto riguarda  le dimensioni di display. La sony ha fatto un interessante passo in avanti su questo mercato, vediamo gli sviluppi in questi mesi, mi pare che durante il CES  ci sono stati importanti annunci per quanto riguarda i loro tablet, vedo di informarmi al riguardo.

 

 Page 1 of 7  1  2  3  4  5 » ...  Last » 

Get our latest updates

Subscribe Via A Feed Reader

Archives

Create blog

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.